Bancha, uno dei tè più “pezzottati”. Ma può anche essere Originale, buono. E fare bene.

…siamo alle Solite!

bancha
Catalogo da Fornitore, Italiano, Famoso. Si sfoglia, si vedono le fantastiche foto, le indicazioni sull’infusione e tante altre cosine. Le Foto da Catalogo Online (fotolia, 123ref etc) sono bellissime! Contadini all’opera, scenari magnifici, terre incontaminate. Bello, molto.
Poi.
Leggo, Bancha Cinese. Come? Cinese? Ma il Bancha è giapponese! Mi informo, un po di Wechat, un po di mail, ed ecco.
E’ Vero, la stragrande maggioranza del Bancha in commercio non è Giapponese. Bensi Cinese, Indonesiano, Vietnamita. E diciamola tutta, questo fornitore è stato anche onesto, perchè ha indicato la provenienza. E non è tutto. La stragrande Maggioranza del te Bancha Non giapponese indovinate da chi viene comprato (e poi rivenduto)? Da ditte Giapponesi o da ditte non giapponesi con sede in giappone. Avete capito bene. In questo modo, automaticamente diventa Bancha Japan.
Bello vero?
Ripensandoci, è ovvio! Il Giappone (dati 2010) produce il 2% della produzione del tè Mondiale. Il mondo è pieno di Bancha!

Ma il Bancha “vero” esiste. Costa un po’ di piu dei 3 euro per 100 grammi, ovviamente. Noi di quello vogliamo Parlare.

Cosa è il Bancha?
Il Bancha è un tè verde Giapponese. Solitamente viene raccolto tra l’estate e L’autunno. I raccolti Tardivi sono più economici. Esistono anche raccolti primaverili, più costosi ma totalmente diversi nel gusto, nell’aroma e nelle proprietà.
Il bancha rappresenta il primo step dei te giapponesi, e solitamente il raccolto avviene dopo i Sencha. Un bancha Primaverile risulta essere comunque molto simile ad un sencha, ed a un palato meno allenato, la distinzione potrebbe risultare difficile.
Ovviamente, oltre al raccolto, la qualità di un Bancha può dipendere dall’area di produzione, la Cultivar e la Factory/farm.

 

Proprietà del Bancha

Il Bancha, come i tè verdi in generale, è ricchissimo di EGCG, (epigallocatechina gallato). Recenti studi hanno dimostrato che L’EGCG è:

  • Antivirale.
  • Antiossidante, 100 volte più potente della vitamina C, 25 volte più potente della vitamina E, 2 volte più del resveratrolo nella protezione di cellule e DNA.
  • Antinfiammatoria: inibisce interleuchina 6 e 8, citochine pro-infiammatorie, utile nel morbo di Chron e nelle coliti ulcerose, e nella prevenzione del cancro al colon.
  • Antiaggregante piastrinica
  • Controllo della glicemia e diabete tipo I: per una moderata inibizione degli enzimi digestivi deputati alla digestione dei carboidrati.

Oltretutto, l’EGCG e altre catechine (Fujiki et al., 2000) sembrano inibire il fattore alpha di necrosi tumorale, e di ridurre il legame dei 12-Otetradecanoylphorbol-13-acetate (TPA)-type e dell’acido okadaico ai rispettivi recettori, due dei principali agenti promotori del tumore.

L’assunzione durante i pasti, oltre a migliorare la digestione ed accellerare il metabolismo, ne migliora l’assimilazione.

Il Bancha oltretutto ha un bassissimo contenuto di Teina.


Il Bancha che vi proponiamo è  un prodotto di altissima qualità: un Bancha First Flush, il più pregiato dei Bancha, proveniente dalle piantagioni di kakegawa, situate nella parte ovest della prefettura di shizuoka.
Lo consigliamo anche a chi non stima particolarmente questa tipo di Tè: solo assaggiandolo capirete che non ha nulla a che fare con i comuni Tè Bancha in commercio. Seppur meno pregiato del sencha, è pur sempre prodotto con foglie di un first flush, per un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Lo potete trovare qui.

 

 

 


rif

  1. ^ Katiyar S., Elmets C.A., Katiyar S.K., Green tea and skin cancer: photoimmunology, angiogenesis and DNA repair, in J. Nutr. Biochem., vol. 18, nº 5, 2007, pp. 287-96,DOI:10.1016/j.jnutbio.2006.08.004, PMID 17049833.
  2. ^ Kathryn Clark, More proof that green tea may postpone cancer, heart disease, Kansas University Office of University Relations, 1997.
  3. ^ Mitscher L.A., Jung M., Shankel D., Dou J.H., Steele L., Pillai S.P., Chemoprotection: a review of the potential therapeutic antioxidant properties of green tea (Camellia sinensis) and certain of its constituents, in Med Res Rev., luglio 1997, 17(4):327-65. PMID 9211396
  4. ^ Lester A. Mitscher, Victoria Dolby Toews, The Green Tea Book – China’s Fountain of Youth, New York, Avery, 1997, ISBN 0895298074 (ebook: ISBN 9781440637148)
  5. ^ Epigallocatechin-3-gallate inhibits secretion of TNF-alpha, IL-6 and IL-8 through the attenuation of ERK and NF-kappaB in HMC-1 cells., Int Arch Allergy Immunol. 2007;142(4):335-44. Epub 2006 Nov 29., PMID 17135765

 

 

 

You may also like...

1 Response

  1. HaikuSpot ha detto:

    Meglio, secondo me, un buon bancha primaverile che uno shincha autunnale! Questo a livello organolettico, sui tè giapponesi sono molto europeo, tendo a preferire un bancha autunnale a un sencha primaverile. Quell’ossidazione in più mi fa pro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *